Stomia e l’intimità da riscoprire

Come affrontare la relazione con il partner quando si ha una stomia.

Le modifiche del proprio corpo dopo il confezionamento di una stomia non sono visibili solo alla persona che ha subìto l’intervento, ma anche al partner. I sentimenti della persona stomizzata e il modo in cui i partner affrontano questo cambiamento può modificare il desiderio e l’attività sessuale. Non è una questione legata al grado di cultura, tutti sono chiamati a fare i conti con quest’aspetto della vita.
È risaputo che l’intervento chirurgico a cui si è stati sottoposti può aver alterato alcune funzioni sessuali, soprattutto negli uomini ai quali viene spesso asportato il retto o la vescica. C’è poi da considerare un aspetto non secondario: la presenza di una sacca di raccolta di urine o feci che può intimidire uno, o entrambi i partner, durante la loro intimità.

Alcuni studi sul tema hanno evidenziato che più della metà delle persone stomizzate ha ridotto o addirittura interrotto i rapporti sessuali per un periodo, anche lungo, dopo l’intervento chirurgico. I motivi di questa situazione sono stati identificati nel non sentirsi più desiderabili o attraenti per il partner, ma anche nella paura che la sacca si possa staccare durante l’atto sessuale. Da parte sua, il partner “sano” spesso ha paura di danneggiare lo stoma o recare dolore all’altro durante l’attività sessuale.

Consigli

Queste paure, legittime, possono essere dissipate discutendone apertamente, soprattutto sulle eventuali limitazioni fisiche, dolori ed elementi che in generale generano preoccupazione.

Consigli

Queste paure, legittime, possono essere dissipate discutendone apertamente, soprattutto sulle eventuali limitazioni fisiche, dolori ed elementi che in generale generano preoccupazione.



A questo punto però è bene fare una netta distinzione tra rapporti sentimentali duraturi e precedenti alla stomia e le nuove esperienze. Nel primo caso è necessario ritrovare con il partner un’intimità nuova, discuterne e, magari, scoprire che è più bello di prima. Discorso diverso, invece, se si è single ed in cerca di un partner.

A questo punto però è bene fare una netta distinzione tra rapporti sentimentali duraturi e precedenti alla stomia e le nuove esperienze. Nel primo caso è necessario ritrovare con il partner un’intimità nuova, discuterne e, magari, scoprire che è più bello di prima. Discorso diverso, invece, se si è single ed in cerca di un partner.

In questo caso una delle domande più frequenti è: quando è il momento giusto per dirlo? Un consiglio è quello di non dire tutto all’ultimo istante, si rischierebbe di rovinare il momento e mettere a disagio il nuovo partner. Probabilmente raccontare prima la propria situazione aiuterà anche a capire se è la persona giusta o meno. Questa non è una regola rigida, molte persone, infatti, preferiscono raccontare la propria situazione un po’ alla volta, così il potenziale partner ha il tempo di capire meglio ed entrare più in sintonia con l’altro. Comunicare apertamente e onestamente è l’unico modo per superare alcuni ostacoli che riguardano la sfera sessuale dopo un intervento chirurgico per stomia. Se i partner non sono in grado di stabilire questa comunicazione da soli è necessario consultare un terapista professionista.

FAIS

La F.A.I.S Onlus (Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati), è un’Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale che raggruppa le Associazioni Regionali di volontariato a favore delle persone incontinenti e stomizzate, costituitasi in data 29/11/02 a Rimini.
FAIS

La F.A.I.S Onlus (Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati), è un’Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale che raggruppa le Associazioni Regionali di volontariato a favore delle persone incontinenti e stomizzate, costituitasi in data 29/11/02 a Rimini.

Blog

Categorie
Archivio